Benvenuto a Bordo: Il progetto della St. Peter’s Church a Londra

LONDRA - Facilitare l’inserimento degli Italiani a Londra. Questo l’obiettivo di “Benvenuto a bordo”, progetto nato durante uno degli incontri del mercoledì del Gruppo Giovani della Chiesa Italiana di St. Peter a Londra.
Ogni domenica, dopo la Messa delle 19, i volontari accolgono i “nuovi approdati” con un volantino salvavita e ogni settimana tengono un incontro dove vengono approfonditi temi come ricerca di un lavoro, ricerca di una casa, servizio sanitario, burocrazia, come imparare l’inglese e informazioni generali di vita quotidiana a Londra. 



Online – oltre alla pagina Facebook – è stata pubblicata una bacheca dove inserire tutti gli annunci di cerco/offro lavoro e casa. Il Gruppo ha anche creato il “Salvagente delle competenze”, un servizio raro e unico di hot desk via e-mail (e quindi accessibile anche prima dell’arrivo a Londra), per cui è possibile rivolgere domande e dubbi specifici a volontari esperti della materia in questione.
Correzione CV, preparazione al colloquio, appuntamento per ottenere Nin, come iscriversi al GP, dove cercare casa a Londra, come aprire un conto in banca o come pagare le tasse, dove studiare gratuitamente l’inglese e dove farlo in maniera specializzata… questi alcuni dei tanti quesiti ai quali i volontari sono in grado di rispondere.
“Questo progetto si sposa con la natura e la chiamata della Chiesa di St. Peter dove i nostri sacerdoti, e in particolare Padre Carmelo, si sono da sempre rimboccati le maniche per andare incontro ai più bisognosi”, si legge nella presentazione del progetto che, oltre ad integrarsi integra nel St.Peter Project, è anche appoggiato dal Consolato generale d’Italia a Londra. (aise/eminews)